CONSIGLI PER la prova di italiano – 2009

Domani con la prima prova di Italiano, iniziano gli Esami di Maturità 2009, so che la vostra sensazione più ricorrente di questi giorni è la paura ma  lasciate che vi dia qualche consiglio io ci son passato appena due anni fa, quindi i ricordi sono ancora abbastanza lucidi.

Prima di tutto aggiornatevi: ci sono parecchi siti legati all’argomento esami, dove troverete novità, curiosità, temi svolti e le possibili tracce.

In quest’ultimo sito potrete asoltare la web-radio, da loro istituita, completamente dedicata agli Esami di Stato, dove da questa sera alle 22 partirà la maratona radiofonica dove ci saranno novità dell’ultima ora, i rumors più accreditati, trucchi per copiare e buona musica. Ai miei tempi purtroppo non esisteva questa opportunità quindi approfittatene.

Informatevi: guardate i principali telegiornali e tenete d’occhio le notizie di maggior rilievo dopodiché approfonditele su internet attraverso i siti dei principali quotidiani.

Andate forniti: portate con voi una buona dose di temi scritti e temai, non teneteli tutti in un posto, metteteli sparsi nello zaino, nelle tasche dei pantaloni e meglio ancora incollateli alle pagine del dizionario di Italiano, (io ho fatto cosi) ma soprattutto fatevi trovare pronti ed equipaggiati (penna, matita, gomma, dizionario…), se inizierete a chiedere materiale agli altri vi farete tenere d’occhio dai professori e credo non sia questo che volete.

Mantenetevi calmi: l’agitazione è normale ma non porta niente di buono, fate finta di niente ci siete solo voi con un foglio davanti e con una penna in mano, non fate troppi movimenti all’inizio guardatevi un po attorno ma nulla di più , avrete abbastanza tempo più avanti per consultarvi con i compagni.

Ragionate ma non copiate: ragionate bene sulla traccia da scegliere, cercate di ricordare le tracce dei temi già scritti che avete con voi per vedere se coincidono ma non fate il classico copia e incolla, cercate di capire su quale degli argomenti esposti siete più afferrati o informati, insomma metteteci del vostro se scegliete la tipologia saggio breve e servitevi delle fonti presenti nella traccia, legatele bene tra loro.

Scegliete e cominciate: dopo che siete convinti della vostra scelta, iniziate a scrivere, concentravi su voi stessi su quello che riuscite a fare da soli, cercate di focalizzare il vostro tema sui vostri punti forti, non siate troppo lunghi nell’esposizione degli argomenti che non conoscete e attenti a non andare fuori traccia. Fatevi consigliare da qualche professore o da qualche compagno ma senza esagerare questa deve rappresentare l’ultima spiaggia.

Ricopiate e rileggete: bene avete concluso il tema, ma ora non siate affrettati rileggete con cura il tema, occhio agli errori di ortografia, alla scorrevolezza di lettura e alla logicità del testo. Quando siete soddisfatti ricopiatelo, se nel frattempo vi son venute altre idee cercate di inserirle come meglio potete. Temporeggiate un po, dopodiché consegnate.

Bene spero che questi semplici consigli saranno di vostro aiuto, io vi consiglio di seguirli.

Incrociate le dita e Buona fortuna!

conSigli maturiTà 2009

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: