Tempi difficili … ma come risparmiare ?

Una voce di spesa che di solito è molto costosa per le famiglie italiane è quella del carburante, a questo proposito si può pensare ad usare di meno i mezzi propri, soprattutto  adesso che è primavera … sarebbe bene cambiarli per la bicicletta o con qualche servizio pubblico (treno, corriere),  facendo cosi  un favore sia alla salute che al  portafoglio; ma si è proprio necessario acquistare il carburante, per le proprie macchine, è molto raccomandabile mantenersi aggiornati sui loro prezzi e acquistarli da piccoli distributori vicini, con prezzi più contenuti, in ultimo andare dagli iper self e preferire gli orari di chiusura.

Altra voce che costa molto è quella della energia elettrica è sarebbe facile risparmiarla usando la lavatrice, il forno, il ferro di stiro, il fon o altre apparecchi elettrici di sera/note (dopo le 19:00 fino alle 7:00) o stipulando contrati biorari preferendo quelli con tariffe contenute negli  orari notturni o nei finesettimana.

In relazione alla voce di spesa degli alimentari si potrebbe preferire l’acquisto di prodotti locali, prodotti stagionali, prodotti a kilometro zero, prodotti venduti da parte dei discount (senza marchio), cercando un buon rapporto qualità e prezzo.  Un’altra idea sarebbe quella di leggere attentamente le offerte dei discount o quella di consultare siti web dove si comparano i prezzi o evolvere e fare parte di gruppi d’acquisto.

Nel viaggiare si potrebbe  anche risparmiare, con semplici accorgimenti come quello acquistare i biglietti per il treno con più di 15 giorni di anticipo o quelli d’aereo considerando l’offerte low cost in rete o i last minute, scegliendo destinazioni meno costose o in larga offerta, rendendosi anche disponibili a cambiamenti di destinazione e avendo flessibilità per accettare cambiamenti di date di  partenza e ritorno.

In quanto alle spese per la salute sarebbe bene scegliere, dove possibile, i farmaci generici, comunque molto efficaci, e quello di aspettare i tempi necessari per usufruire di consulti medici specialistici in ospedale (no consulti privati).

Cercare sempre le tariffe telefoniche e di navigazione internet (ADSL) più convenienti, in particolare preferire le chiamate e le navigazione via VOIP (skype), inviare sms gratuiti via web, essere abbonato (sim e servizi)a operatori mobile  a gestori telefonici meno famosi o di grande marchi, ma con tariffe in media minori anche del 20%.

Infine trattare di utilizzare servizi bancari via web e premi assicurativi in rete (on line); confrontare i prezzi della telefonia fissa; cercare acquistare  libri, vestiti, cd e musica usati, sia nei diversi mercatini dell’usato o sia in rete.  Preferire mutui e prestiti a tassi inferiori.  Acquistare negli spacci aziendali articoli sportivi e accessori.

Utilizzare i comparatori di tariffe (via web) e i  trova prezzi della rete per capire dove e cosa si può acquistare a buon prezzo.

Credere nella economia della condivisione … “io ho qualcosa che serve e a te” o “ tu hai o sai fare qualcosa che serve a me” … “mi interessa quello che hai tu” ; credere nello scambio di beni e/o servizi gratuiti o a kilometro zero.

RiSpaRmio AhOrro EcoNomiA SoCieTà SociEdad

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: