Aguadas tierra soñada, tierra de embeleso, tierra de brumas

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

AGUADAS CITTA’ anelata – in onore alla terra natale di mio padre Conrado Vargas (1939)

AGUADAS COLOMBIA
Città della Nebbia, Patrimonio Nazionale, Centro della Iraca (foglie di Palma Toquilla), Capitale Mondiale della danza tradizionale “Pasillo Colombiano”.

Aguadas Ciudad de las Brumas

Ciudad de las brumas - della Nebbia

Posizione GEOGRAFICA
Situata nella parte più settentrionale della Dipartimento di Caldas (Colombia)

Estensione TERRITORIALE
Superficie: 482.7 km 2
é 5a per estensione tra le città del dipartimento di Caldas.

FONDAZIONE
Fondata nel 1808, diviene municipio nell’anno 1814. Il suo stemma riporta la frase “è nata con la Patria”

FONDATORI
Narciso Leonin de Estrada, José Salvador Isaza, Rafael Trujillo, José Antonio Villegas, Manuela Ocampo.

POPOLAZIONE
23.000 abitanti
Posizione rispetto ad altri centri
Aguadas si trova a 125 Km. da Medellin, Capoluogo del Dipartimento di Antioquia; a 126 Km. da Manizales, Capoluogo del Dipartimento di Caldas.

SVILUPPO INDUSTRIALE
L’ industria tipica è quella della Iraca (foglie di Palma Toquilla), dalla quale si fabbricano i famosi “Sombreros Aguadeños” – “Cappelli” di Aguadas Caldas Colombia, per cui è rinomata in tutto il mondo.

ALTRI EPITETI DELLA CITTa’
Città della Nebbia; Grande Fiore del Dipartimento Esemplare di Colombia; Porta d’ ingresso nel Dipartimento di Caldas; Città Castello; Capitale Mondiale del “Pasillo Colombiano”; Patrimonio Nazionale.

Festività tradizionali
In questa città si svolgono, con grande gioia, diversi festeggiamenti tradizionali fra i quali: “ FESTIVAL NAZIONALE DEL PASILLO “;  l’Incontro degli Scrittori Aguadeños (autoctoni); l’Incontro Nazionale di Danze, Festività dell’ Iraca.

FESTIVAL NAZIONALE DEL PASILLO – FRATELLI HERNANDEZ –Si celebra sin dal 1990 in onore dei “ Fratelli Hernandez “, Héctor, Pacho y Gonzalo, che furono i primi ambasciatori della musica Colombiana all’estero; fu dichiarato Patrimonio Culturale Nazionale nel 2005, per la grande importanza avuta nella promozione e nel sostegno del ritmo folcloristico della Regione Andina Colombiana; si svolge nel mese di agosto; vi accorrono centinaia di artisti e turisti per godersi il folclore e la fraternità di questa allegra festa. È un appuntamento musicale che convoca il meglio della musica vernacolare del paese e che ha come fine comune la corsa per il Trofeo Ufficiale dell’ Evento “il Pipintà de oro”, premio massimo conferito ai migliori compositori e interpreti.  

Testo Originale:
Brochure su Aguadas edito da “Asociacòn Civica Antena Parabolica e Canal Local Teleaguadas – asocapa200@yahoo.es, teleaguadas@hotmail.com

Traduzione:
Pilutti Gloria e Vargas Carmen 

Foto:
Vargas Carmen

cosa sai del caffe’ ?

come identificare la qualità del caffe’

In commercio, per identificare una determinata qualita’ di caffe’ esistono sistemi diversi che tengono conto delle seguenti caratteristiche: Provenienza, difetti, specie Botanica, Metodo di lavorazione,  Annata del raccolto, forma della grana, colore

Provenienza: Indica il paese produttore ed eventualmente la regione o il porto di imbarco. Talvolta e’ indicata pure la Azienda produttrice o l’esportatore.

Difetti ed impurita’: Si prende in esame il numero di difetti (grani difettosi o corpi estranei) presenti nella merce, generalmente un campione di 2/3 di libbra, 300 grammi.

Specie botanica: Viene indicata quasi sempre la specie botanica della pianta.

Metodo di lavorazione: Naturali, i caffe’ lavorati per via secca. Lavati, quelli lavorati per via umida.

Annata del raccolto: E’ normalmente indicata a cavallo di due anni, in quanto l’anno della produzione del caffe’, si fa partire da luglio ed esistono variazioni nelle date dei raccolti da paese a paese.

 Si possono avere le seguenti definizioni:
Old crop – raccolto da due o piu’ anni; Past crop – raccolto nell’anno precedente; Current crop – raccolto in corso; New crop – prossimo raccolto Oltre a tali definizioni, il raccolto si distingue tra Principale e Fly crop (raccolto secondario).

Forma della grana: Flat bean – grana piatta, talvolta allungata.
Burbon – grana arrotondata e convessa.
Caracolito – grana piccola e tonda (perla).
Maragogype – grana particolarmente grossa.

Grossezza della grana:
E’ indicata con il crivello (screen in inglese, crible in francese). Nella crivellatura si setacciano i chicchi usando lastre con fori calibrati. Il diametro dei fori, indicato in 64esimi di pollice, indica il crivello. Cosi, ad esempio, il caffe’ che non attraversa i fori del diametro 18/64 di pollice, viene catalogato di crivello 18 o superiore.

Colore’:
Il colore del caffe’ varia a seconda della zona di provenienza, della specie botanica, della durata di conservazione: il giallo dei vecchi raccolti di arabica naturali, il bruno dei robusta, il verde dei nuovi raccolti di arabica, fino al blu dei caffe’ centro – americani lavati.
verde – solo all’inizio del raccolto
verdastro – normale per quasi tutto l’anno
chiaro – negli ultimi due o tre mesi
giallastro – caffe’ di vecchio raccolto
giallo – caffe’di raccolti precedenti
colore irregolare – con diverso tenore di umidita’

fonte qualità del caffe’:

Caffe’ Cafè